Coingas/Estra: la fuga a tutto gas dei gruppi di maggioranza

Nota dei consiglieri comunali Alessandro Caneschi,  Francesco Romizi, Michele Menchetti e Angiolo Agnolucci

Hanno abbandonato il Consiglio. Ieri sera i gruppi di maggioranza  Lega, Fratelli d’Italia, Ora Ghinelli e Forza Italia hanno lasciato l’aula al momento di votare l’atto d’indirizzo di tutti i gruppi di opposizione con il quale si chiedeva che il Comune di Arezzo si costituisse parte civile nel procedimento penale Coingas /Estra.

L’atto era firmato da Pd, Arezzo 2020, M5S e Lista Ralli ed è stato condiviso poi in consiglio anche da Scelgo Arezzo

“Una decisione apparentemente incomprensibile – commentano i Consiglieri comunali Alessandro Caneschi,  Francesco Romizi, Michele Menchetti e Angiolo Agnolucci. Se la maggioranza riteneva non giusta la costituzione, avrebbe potuto tranquillamente votare contro. Aveva i numeri per farlo. Invece ha scelto la via della fuga. Una sola la spiegazione possibile: non tutti i consiglieri di maggioranza avrebbero votato contro il nostro atto. Anzi: possiamo dire che probabilmente avremmo ottenuto la maggioranza. Un segnale politico inequivocabile delle difficoltà del centro destra aretino su una vicenda dalla  quale molti  cominciano a prendere le distanze”.

Caneschi, Romizi, Menchetti e Agnolucci ribadiscono il senso dell’atto d’indirizzo: “era un doveroso atto di cautela in difesa del Comune e quindi dei cittadini di Arezzo. Nessuna presunzione di colpevolezza ma la decisione di tutelare l’interesse pubblico sopra ogni altra valutazione,  sia essa personale o di partito.  La fuga dal Consiglio conferma la gravità della vicenda giudiziaria Coingas Estra e come essa abbia creato crepe politicamente pericolose nel centro destra tanto da rendere impossibile un suo voto compatto”.

RispondiRispondi a tuttiInoltra