Gruppi di minoranza compatti: “convocare un nuovo Consiglio Comunale per votare la richiesta di costituzione a parte civile sul caso Coingas”

L’opposizione procede compatta nella richiesta di un nuovo Consiglio Comunale da tenersi prima del 23 marzo.

“Mercoledì abbiamo assistito stupefatti – dichiara il primo firmatario dell’atto d’indirizzo Francesco Romizi assieme a Luciano Ralli, Michele Menchetti e Angiolo Agnolucci – all’assenza dei gruppi di maggioranza dal Consiglio Comunale. Questo ha impedito di votare l’atto d’indirizzo firmato da Arezzo2020, Partito Democratico, Movimento 5 Stelle e Lista Ralli che chiede alla Giunta un impegno affinché il Comune si costituisca parte civile nel caso Coingas. Immediatamente abbiamo proceduto, affidandoci al regolamento, a richiedere una nuova convocazione del Consiglio per lunedì 22 marzo, giorno che precede l’udienza preliminare. Attendiamo ora che il presidente Luca Stella valuti la nostra richiesta”.

Quest’ultima è stata sottoscritta anche dalla lista civica Scelgo Arezzo: “riteniamo la richiesta pienamente legittima – afferma Marco Donati – e che ci siano i presupposti per una convocazione urgente del Consiglio Comunale. Convocazione che permetterà ai consiglieri di esprimersi su un atto che punta a tutelare l’Ente e a proteggerlo da eventuali, e ancora da dimostrare, errori dei singoli”.